giovedì 24 gennaio 2019

Tortine di fregoloti - ricetta tipica trentina


La prima ricetta dell'anno e non poteva che essere dolce…
Dolce come la mia attesa della piccola Giulia, che arriverà ad inizio primavera con lo sbocciare della natura,  dolce come il titolo di questo amato blog, dolce come il mio bimbo di 2 anni e mezzo che negli ultimi giorni,  se mi allontano da lui mezza giornata, al ritorno abbracciandomi mi dice "mamma mi sei mancata tanto…"
Dolce come solo una donna incinta sa essere…
No, su questo punto non ci siamo proprio! 
Gli ormoni non aiutano per niente, credo di non essere mai stata così acida...
Saranno le rigide e doverose rinunce alimentare di quasi 7 mesi?
Passiamo alla ricetta che è meglio;) 

Oggi vi propongo uno dei dolci classici della tradizione trentina:  la Torta di fregoloti.
Citato nei manoscritti del 1700 e nei ricettari del periodo austro-ungarico,  Il termine fregoloti deriva dal fatto che questo dolce grazie agli ingredienti, l'impasto e i tempi di cottura è molto grumoso, friabile e croccante.
Come ogni ricetta antica che si rispetti, nei libri di  cucina tradizionale trentina ne ho trovate alcune varianti.
Vi propongo la mia versione che per l'occasione ho realizzato in monoporzioni, rendendola ideale come merenda oppure come mignon per i vostri ospiti.
Delle tortine deliziose, facilissime e veloci da preparare, che potete accompagnare con delle frutta fresca, del cioccolato fondente o  un'ottima grappa o liquore trentini, nella loro semplicità il successo è assicurato.

100  g di farina
100  g di zucchero
50 g di farina di mais
80 g di mandorle
1/2 cucchiaio di lievito
80 g di burro
1 tuorlo
1 - 2 cucchiai di latte
1 pizzico di sale

mandorle intere
frutta fresca di stagione

Tritate grossolanamente le mandorle.
Unite le farine con il lievito, aggiungete lo zucchero, il sale e il burro tagliato a pezzetti.
Impastate tutti gli ingredienti in una ciotola, fino ad ottenere un composto granuloso. 
Imburrate ed infarinate degli stampini monoporzione, riempiteli facendo attenzione a non pressare.
Decorate la superficie delle tortine con alcune mandorle intere.
Preriscaldare il forno a 160° ed infornate per circa 25 minuti, fino a quando saranno ben dorate. Sfornate e lasciate raffreddare a temperatura ambiente, servite ed accompagnate con frutta fresca di stagione.

Consigli: Ho pubblicato una torta simile nella versione veneta circa 3 anni fa, se siete appassionati di questo genere di torte e pasticceria secca vi consiglio di provare anche Fregolotta e frutti di bosco .


Bibliografia
Casagrande  G., Pederzolli N., 
Cucina Trentina - I prodotti tipici e le ricette della tradizione
Trento, Panorama , 2010

Pederzolli N.,
Sussidiario di cucina trentina
Le ricette dell'Osteria Tipica Trentina
Trento, Artimedia, 2004.