Home piatti tipici Canederli allo speck – quasi tradizionali

Canederli allo speck – quasi tradizionali

by Silvia Coletto

Questa sera per cena, dopo la prima giornata freddina e piovosa d’agosto, ho preparato dei deliziosi canederli allo speck aggiungendoci l’eccellenza del Puzzone di Moena Dop.

Qui sul blog avevo già pubblicato i CANEDERLI DI SPINACI a giugno e quest’inverno i miei CANEDERLI AI FORMAGGI GRANO SARACENO E NOCI, ma controllando mi sono ricordata che la ricetta classica dei canederli allo speck non l’avevo mai condivisa.

Pensate che durante il lock down li ho preparati durante più dirette su Instagram assieme a delle amiche e food blogger…Ma niente qui sul blog di questi canederli tanto amati nemmeno l’ombra!

L’alternativa della serata era quella di mettermi a stirare, ma ho deciso che l’abbondante ma non ancora esagerata biancheria poteva aspettare… ma i canederli allo speck no, dovevano essere condivisi questa notte stessa!

Rispetto alla ricetta degli Knödel speck classici io aggiungo sempre del formaggio di montagna meglio se trentino. Questa sera avevo a casa del Puzzone e sono venuti veramente speciali.

L’aggiunta del formaggio li rende veramente irresistibili e, da quando l’ho inserito fra gli ingredienti, a casa nostra li preferiamo sempre così. Il mio consiglio è comunque di evitare formaggi con stagionature eccessive essendo già molto presente la sapidità dello speck.

Comunque se volete attenervi alla tradizione ed alleggerirli leggermente togliete il formaggio e serviteli con un ottimo brodo di carne ed erba cipollina tagliata finemente…Sono sicura che vi conquisteranno in entrambe le versioni.

Canederli allo speck
Questa sera per cena, dopo la prima giornata freddina e piovosa d’agosto, ho preparato dei deliziosi canederli allo speck aggiungendoci l’eccellenza del Puzzone di Moena Dop. Qui sul blog avevo… piatti tipici canederli European Stampa
Porzioni: 4 Tempo di preparazione: Cottura:
Nutrition facts: 200 calories 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredients

  • 150 g pane raffermo
  • 20 g di burro
  • 100/120 ml di latte
  • 2 uova
  • mezza cipolla piccola
  • 40 g di farina
  • 90 g di speck
  • 80-100 g di formaggio (facoltativo)
  • prezzemolo/erba cipollina
  • sale
  • farina
  • burro
  • Trentingrana

Instructions

Tagliate il pane a dadini molto piccoli 

Mondate e tagliate la cipolla a dadini e rosolatela in padella con il burro.  Unite la cipolla al pane

Tagliate lo speck a dadini e il formaggio a pezzettini di piccole dimensioni,

Unire la farina, speck e formaggio al composto con il pane. 

Mescolate insieme  le uova, il latte,  il prezzemolo  (tritato finemente) aggiungete il sale ed incorporate con gli altri ingredienti. 

Fate riposare il composto per minimo 15 minuti

Con le mani bagnate con acqua tiepida  formate i canederli con un diametro di circa 5-6 cm (rotolateli  nella farina se necessario)

Cuocete i canederli in acqua bollente salata per 15/20 minuti con leggero bollore 

Fate fondere in un pentolino del burro

Scolate i canederli  e  serviteli con il burro fuso ed abbondante Trentingrana 

Notes

Fate attenzione alla quantità di latte, che potete aggiungere se il composto vi sembra troppo compatto. Se invece risultasse troppo bagnato aggiungete farina con moderazione. Se desiderate potete abbrustolire lo speck con la cipolla per renderlo croccante.

Gasteiger H., .Weiser G., Bachmann H., Cucinare nelle Dolomiti – Le migliori ricette dal cuore delle Alpi , Bolzano, Athesia, 2002.

Ti potrebbero piacere anche...

Leave a Comment

Questo sito web usa i coockie per migliorare la tua esperienza. Se continui presumo tu sia d'accordo. Accetto Approfondisci...

Privacy & Cookies Policy